Brusson

2008

26 maggio

A causa delle forti piogge il torrente Evancon esonda in località Glair (frazione di Extrapieraz) nei pressi del campeggio.

2002

24 dicembre

In loc. Creste: “…il giorno 24.12.2002, verso le ore 18.00, un masso…si è staccato dal bosco sovrastante la strada comunale in loc. Creste e Pracomunale – imbocco strada Col di Joux – per terminare la sua corsa ad una distanza di circa 2 metri da un’abitazione che al momento non risultava occupata”.

2000

13-16 ottobre

L’alluvione 2000, che ha interessato tutta la Valle, nel comune di Brusson ha creato danni alla strada regionale nei pressi di Extrapieraz e alla strada comunale per la Croix, oltre al cedimento stradale a Estoul; un ruscello ha scalzato gli impianti di risalita nella fraz. di Estoul. Le situazioni più preoccupanti si verificano a Paris, Champeille e Coucha.
Per il resto si sono registrati diversi franamenti, colamenti ed erosioni senza danni evidenti a persone o cose, tranne nel caso di un fabbricato che ha rischiato di cedere.

1997

1 febbraio

La parete rocciosa che sovrasta l’abitato di Graines è stata interessata da alcuni crolli; i massi, le cui dimensioni non superano il mezzo metro cubo, hanno parzialmente ostruito il tratto iniziale della strada che conduce alla località Charbonnière.

1993

22-25 settembre

Un’alluvione colpisce numerose località della valle; A Brusson i danni sono dovuti ad erosioni ed esportazioni di terreni agricoli. La situazione più grave si è verificata alla frazione Extrapieraz dove si è temuto per il ponte ed una casa vicina.

1987

luglio

Eccezionali avversità atmosferiche colpiscono tutta la Valle causando danni anche nel comune di Brusson.

1986

maggio

In seguito alle piogge che cadono per giorni si verifica una frana a Juanon Dela Superiore a monte della strada comunale Brusson-Estoul-Colle Ranzola.

1975

23 maggio

Si verificano delle frane a Cleva Bella, Formolle, Dela, Rovine.

1960

Un evento meteorologico interessa il comune di Brusson provocando dissesti di vario genere.
A Extrepieraz “un piccolo ruscello divenuto torrente ha invaso con un’enorme massa di materiale ghiaioso e pietroso la S.R., …nei boschi il terreno è stato eroso e poi invaso da congerie…”
Nella consorteria di Glaines una frana causa danni ad alcuni alberi e invade il sentiero adducente agli alpeggi.
Il T. Evançon, abbandonato il proprio letto abituale, si scaglia contro la sponda su cui sorge la frazione, erodendola in maniera talmente pericolosa da far temere il crollo delle prime due case ad Arcesaz.

1958

19 agosto

Un eccezionale nubifragio provoca un debris flow a Extrapieraz. Viene corroso il piede della scarpata sinistra del terrapieno su cui poggia l’abitato di Extrapierraz – scalzamento delle fondamenta di due case.

1957

13 giugno

In seguito alle forti piogge e alla concomitante fusione della neve un’alluvione colpisce tutta la Valle; in particolare nel comune si registrano danni a un fabbricato sito appena a monte del ponte sull’Evançon in destra orografica, danni ai ponti di Cassol, La Manda, Robatot, Epinette, danni al muro di sostegno della strada comunale a Vollon e a Extrapierraz; esonda il T. di Lavassey e viene distrutta una casa.

1935

settembre

Si verifica un temporale d’intensità straordinaria, esonda il T. Formolle tra Vollon e Extrapieraz e rende la strada impraticabile.

1910

luglio

In seguito al manifestarsi di cicloni e uragani si verificano numerosi danni: foreste rase al suolo e tetti di alcune case sollevati.

1755

14 ottobre

“La più grave calamità del Settecento devasta la media e la bassa valle”; gravissimi i danni. In particolare in questo comune si verificano danni per 33916 lire.

2008

dicembre

Valanga Fiou
Catasto Regionale Valanghe 02-009

Valanga che si stacca dal versante sud della Pointe Gua, si incanala lungo l’impluvio per poi arrestarsi sull’ampio conoide a monte dell’abitato di Brusson presso la località Porte a circa 1500 m s.l.m..

In catasto sono presenti alcuni eventi compresi tra il 1960 e il 1980. Pochi eventi riferiti agli ultimi anni.

Dalla ricerca effettuata sia in campo che riferita ad altre testimonianze, emerge che la valanga in tempi passati abbia raggiunto quote decisamente inferiori fino ad arrivare ai 1390 m s.l.m..

La valanga ha arrecato danni al bosco, ma fino ad ora non si hanno testimonianze certe su eventuali danni a abitazioni agricole o altro.

INVA © Copyright - Portale Casa e pericoli - 2020