Etroubles

2020

27 maggio

Si verifica una frana di crollo in località Berio de la Livra a partire dalle pareti rocciose ubicate lungo le pendici SW del Mont Chenaille; i volumi lapidei hanno percorso con una dinamica di roto-saltazione il pendio a valle creando numerose buche e tracce di impatto, danneggiando il sentiero dell’Alta Via n. 1. Alcuni massi hanno “spezzato” diversi larici. Si segnala inoltre che i salti dei massi lungo il pendio hanno creato alcune buche nei pascoli dell’Alpe Ponteilles.

2018

30 aprile

A seguito delle precipitazioni dei giorni precedenti si innesca una frana di colamento in loc. Eternod Dessus. L’evento innescatosi a 1719 m s.l.m., è stato causato dall’innalzamento della temperatura che ha provocato l’aumento delle portate delle risorgive che hanno imbibito il terreno provocando in corrispondenza del cambio di pendenza lo scivolamento verso valle; La colata, costituita da materiale fangoso misto a piante ha investito la scarpata di monte della strada poderale che conduce alla località Plan Puitz;

La strada poderale è stata ostruita da detriti e piante.

2014

primavera

Viene segnalata la caduta di un grosso masso da 8 mc in località Gnon. In particolare si tratta di un masso romboedrico di 4 x 2 x 1,2 metri mobilizzatosi a partire dal pendio localizzato a monte della strada interpoderale del Rû d’Allein sino alla sede stradale, percorrendo un dislivello di circa 10 metri. Non si registrano danni alla circolazione.

2013

16 luglio

Segnalazione di un debris flow nell’alveo di un torrente laterale del Menouve in località Ponteilles Desot. L’impluvio attraversa una strada trattorabile che dall’alpeggio Pointier scende sulla strada poderale del Ru d’Allein.

L’acqua ha eroso l’attraversamento della trattorabile (che fa parte anche di un tratto dell’alta via n. 1) e vi ha depositato un quantitativo di circa 7 mc di terra e rocce. Altro materiale è stato depositato nei prati a valle, sino a lambire la strada poderale del Ru d’Allein.

2000

13-16 ottobre

L’evento alluvionale del 2000 comporta l’innesco di numerosi fenomeni di dissesto; in particolare si segnala l’esondazione del T. Peson in località Echevennoz che interessa una superficie di circa 700 mq, l’esondazione del T. Artanavaz in loc L’Ila tra Saint Oyen e Etroubles, e l’innesco di una serie di frane e frane di colamento nelle località L’Ilette, Eternon Dessus, Prailles-Dessus (frane superficiali), Veyaz e Yvette.

1997

5 agosto

Una pioggia estremamente intensa di breve durata provoca l’innesco di un fenomeno di debris flow lungo l’alveo del T. Moline. “…Il materiale si è in parte accumulato a valle delle cascate dell’Arvus con rischio di fuoriuscita delle acque nella direzione dei fabbricati dell’Alpe e in parte si è accumulato nelle superfici a pascolo con notevoli danni all’attività dell’Alpe”.

1991

14 settembre

A seguito delle abbondanti precipitazioni e dell’eccessiva irrigazione si genera una frana di colamento in località Bogot- Vachery che interessa una superficie di 2000 mq mobilizzando oltre 1000 mc di materiale terroso.

Si registrano danni alla strada comunale, ai coltivi ad abitazioni ed alla rete elettrica.

1977

giugno

Si verifica una piena del torrente Artanavaz in località Echevennoz. In base alle fonti dell’epoca “…la sponda sinistra del torrente è stata sfondata. Le acque hanno invaso 3 campi di patate e vari prati irrigui…”

1972

13 agosto

A seguito di “violenti ed insistenti temporali abbattutisi sul versante sinistro del torrente Menouve” si verifica una piena del medesimo corso d’acqua che coinvolge circa 10.000 mc di materiali asportati tramite erosioni di sponda.

Vengono asportati un mulino, numerosi ponti e piante; ostruiti vari canali e prese d’acqua; danneggiato gravemente il pascolo degli alpeggi Arveus e Pointier.

1938

23 settembre

Si verifica un Terremoto verso le 3 del mattino.

1926

luglio

Frana a Clusaz causa l’interruzione della strada per il Gr. S. Bernardo per più di una settimana.

1917

La rupture du ru neuf a causé un éboulement sur la route internationale entre la Cluse et Etroubles. Le transit sur la ligne du Gd St. Bernard a été interrompu pendant plus d’une semaine. Si segnalano danni ad una baracca militare.

1901

5 aprile

Viene segnalata una enorme frana che provoca danni nel borgo. ‘Le 5 avril 1901, la fonte subite des neiges provoquée par une pluie extraordinaire fit partir de la région « Novaglio » sur Veja un énorme éboulement …‘ La frana ha devastato i prati di Vachéry e si è precipitata verso il Bourg, invadendo le strade e la piazza della chiesa.

1970

12 febbraio

Valanga di Pezon
Catasto Regionale Valanghe 10-003

Valanga ben conosciuta dagli abitanti della “Coumba” fino agli anni ‘70 circa quando è stata costruita una galleria paravalanghe a protezione della strada regionale n.27 nei pressi di Echevennoz.

La valanga si stacca dalla Cote de Labiez ad una quota massima di circa 2600 m s.l.m., scende nell’ampio vallone per poi incanalarsi lungo l’alveo del torrente Pezon.
Il 12 febbraio del 1970 la valanga oltrepassa la strada regionale n.27 e raggiunge il fondovalle fino al torrente Artanavaz alla quota di 1180 m s.l.m..

Durante la sua discesa arreca numerosi danni al bosco di Champs Reclos abbattendo 300 piante.
Altre volte, la valanga, scende alle quote di fondovalle, senza però arrivare nell’alveo del torrente Artanavaz.

La prima segnalazione presente in Catasto valanghe è del 10 marzo del 1935 dove si segnala l’interruzione della strada regionale n.27 a causa della valanga.
Negli ultimi anni la valanga è scesa ma di dimensioni decisamente inferiori, senza mai oltrepassare il limite superiore del bosco.

INVA © Copyright - Portale Casa e pericoli - 2020