Hône

2000

13-16 ottobre

Durante l’evento del 2000 la Dora Baltea esonda, sommergendo ettari di terreno e provocando numerose lesioni alle arginature. Molti i terreni agricoli completamente danneggiati, gli attraversamenti stradali, il canale presso l’autostrada e la centrale ENEL sono da pulire. Si verificano cedimenti della sede stradale in vari punti, danni all’acquedotto il loc. Serquiere e due frane di modeste dimensioni e la caduta di massi in diversi settori lungo la strada Biel-Courtil.

1999

30 luglio

Caduta di alcuni massi, i quali, dopo aver invaso alcuni terrazzamenti coltivati hanno in parte raggiunto anche la sottostante SR n. 2 per Champorcher.

1993

22-25 settembre

L’evento del 1993 ha prodotto danni in molti comuni valdostani tra cui Hone. Esondano la Dora e l’Ayasse arrecando danni a case, viabilità, colture e prati.

L’Ayasse dopo aver distrutto ponti e alberi lungo la valle di Champorcher, ha scaricato tutta la sua potenza poco prima di confluire nella Dora Baltea…”

1978

7 agosto

Un’alluvione colpisce diversi comuni della bassa valle; Una frana che, partita dalla località Cima Castel, in destra orografica del T. Ayasse, ha travolto piante e interrotto il canale della Centrale Idroelettrica, è giunta nel torrente provocando un’ostruzione del torrente che ha esondato causando l’allagamento degli stabilimenti industriali, danni alle colture, danni agli argini, danni notevoli alla piana di Hône. Il T. Vallocin ha invaso il piazzale di uno stabilimento (altezza d’acqua nei capannoni varia da 1.4 a 1.6 metri). Si verifica l’inondazione di tutta la piana a monte del paese da parte della Dora, le cui acque giungono a lambire il rilevato dell’autostrada e sommergono in alcuni punti la strada statale.

1957

13-16 giugno

In seguito alle forti piogge e al concomitante scioglimento della neve un’alluvione colpisce tutta la Valle; si ha una Piena eccezionale della Dora, straripamento dall’argine destro. La Ferrovia è invasa dall’acqua.

1920

22-25 settembre

La Dora Baltea esonda;

Les terres basses de Verres et d’Issogne, d’Arnad et de Hone, de Donnas et de Pont-Saint-martin furent en grande partie noyée par la Doire…”

1919

8 luglio

“Una pioggia torrenziale cadeva sulla Bassa Valle ed in Hône faceva pure una vittima”

1914

22-24 luglio

Le piogge torrenziali che interessano tutta la Valle provocano un’onda di piena della Dora che causa danni alla via ferrata, alla strada nazionale, alle colture e ai campi.

1910

13 ottobre

Si verificò in Bassa Valle un memorabile cataclisma ampiamente documentato dai giornali dell’epoca. Le acque dell’Ayasse invasero buona parte del paese, in particolare le zone situate lungo gli argini e le frazioni basse, quali: Cortalés, Cloumarquet, Ruina, Mulino e Diana.

1846

17-18 ottobre

Piogge torrenziali colpiscono tutta la Valle;

Gravi danni ai fabbricati causati soprattutto dall’azione del torrente.

L’esondazione della Dora ha inondato i campi depositando molti sedimenti che hanno distrutto il raccolto.

1755 – 1756

Esondazione della Dora Baltea.

1959

02 dicembre

Valanga di Balma – Bec Saint Jea N
Catasto Regionale Valanghe 03-001

Sul territorio comunale di Hone ci sono poche valanghe, e tutte confinate in aree non antropizzate durante il periodo invernale. Una di queste è la valanga del “Bec St Jean” che nel 1959, prima volta in cui compare in catasto valanghe, si stacca dalle pendici nord est del Bec St. Jean si incanala nel ripido e profondo impluvio e raggiunge l’alveo del Torrente Ayasse alla quota di 580 m s.l.m..

La valanga è stata censita altre volte, ma non ha mai più raggiunto il Torrente Ayasse, rimanendo confinata a quote più elevate.

INVA © Copyright - Portale Casa e pericoli - 2020